Cancellare il tuo account Facebook (FAQ)

Sei confuso dalla miriade di modifiche apportate da Facebook alle sue impostazioni sulla privacy? Sei arrabbiato per i tuoi dati esposti senza il tuo esplicito consenso? Sei stufo e non ce la farai più?

Non sei solo. Un recente sondaggio di Sophos ha rilevato che circa il 60% degli utenti sta valutando la possibilità di abbandonare Facebook per problemi di privacy. Più di 11.000 persone si sono impegnate ad abbandonare il sito di social networking il 31 maggio, secondo QuitFacebookDay.com. E più persone stanno cercando su Google modi per cancellare i loro account di Facebook che mai, secondo il blog di Search Engine Land.

Ma lasciare Facebook può essere quasi altrettanto confuso di navigare tra le backwat della privacy sul sito. Questo grafico del New York Times mostra che ci sono 50 impostazioni e oltre 170 opzioni per la gestione della privacy di un account Facebook. Ecco alcuni suggerimenti su come eliminare il tuo account e le risposte alle domande su cosa significhi per i tuoi dati e altro ancora.

Qual è la differenza tra l'eliminazione e la disattivazione di un account Facebook?

Disattivazione significa che le informazioni sul profilo e il contenuto sono nascosti alla vista di altri ma vengono salvati sui server di Facebook nel caso in cui si desideri riattivare il profilo. I messaggi che hai inviato e i messaggi sul muro rimangono, ma il tuo nome viene visualizzato in un testo nero che non è selezionabile poiché il tuo profilo è ora nascosto.

L'eliminazione di un account lo rimuove dal sito in modo permanente e devi ricominciare da capo se in seguito decidi di voler essere di nuovo su Facebook. C'è un ritardo di 14 giorni prima che i dati vengano completamente cancellati per dare agli utenti il ​​tempo di cambiare idea. Se cambi idea, puoi semplicemente accedere all'account e la richiesta di cancellazione verrà annullata.

Come posso disattivare il mio account?

Fai clic sulla scheda Account nell'angolo in alto a destra della tua pagina principale. La scheda Impostazioni dovrebbe essere evidenziata e c'è un collegamento Disattiva nella parte inferiore dell'elenco. Quando fai clic su di esso, ti verrà chiesto se sei sicuro di voler disattivare il tuo account e perché lo stai facendo. Ti verranno anche mostrate le foto di te con gli amici con messaggi di accompagnamento che dicono "(Il tuo amico qui) ti mancherà". C'è anche una casella per verificare in fondo di scegliere di non ricevere e-mail da Facebook se gli amici ti taggano in foto o ti invitano a unirti al sito.

Come posso cancellare il mio account Facebook?

Non è così facile scoprire come eliminare il tuo account. Ho fatto clic sulla scheda Account, quindi su Centro assistenza e digitato "Elimina account" nella finestra di ricerca. Sotto la domanda "Come cancellare definitivamente il mio account" c'è un collegamento a questa pagina dove puoi cliccare sul pulsante Invia o sul pulsante Annulla.

Cosa succede ai miei dati dopo aver eliminato il mio account?

Secondo questa pagina del Centro assistenza di Facebook, tutte le informazioni personali identificabili associate al tuo account verranno eliminate dal database di Facebook se sceglierai di eliminare definitivamente l'account. "Questo include informazioni come il tuo nome, indirizzo e-mail, indirizzo postale e il nome dello schermo IM", dice il sito. "Copie di materiale (foto, note, ecc.) Possono rimanere nei nostri server per motivi tecnici, ma questo materiale è dissociato da qualsiasi identificatore personale e completamente inaccessibile ad altri utenti. Facebook inoltre non usa i contenuti associati agli account che sono stati disattivato o cancellato. "

Ho chiesto a un portavoce di Facebook perché le copie dovrebbero essere conservate e per quanto tempo, esattamente quando tutte le tracce dei dati sono state completamente cancellate e se i dati rimangono su qualsiasi server di partner e, in caso affermativo, per quanto tempo? Ecco la sua risposta:

Quando una foto o un video vengono cancellati, o quando una persona cancella il suo account, cancelliamo rapidamente tutti i metadati per la foto e tutte le informazioni di codifica e collegamento. Per tutti gli scopi pratici, la foto non esiste più e non potremmo trovarla se ci venisse richiesto o addirittura obbligato a farlo. Questo è simile a ciò che accade quando si eliminano le informazioni dal disco rigido del computer. Tecnicamente, i bit che compongono la foto persistono da qualche parte, ma, ancora, la foto è impossibile da trovare. È possibile che qualcuno che in precedenza ha avuto accesso a una foto e che abbia salvato l'URL diretto dal nostro partner della rete di distribuzione dei contenuti (diverso dall'URL di Facebook) possa ancora accedere alla foto. Tuttavia, di nuovo, la persona dovrebbe conoscere l'URL e la foto esiste solo nella cache della rete CDN (Content Delivery Network) per un periodo di tempo limitato.

Se non sono pronto a lasciare Facebook cosa posso fare?

Puoi puntellare le tue impostazioni sulla privacy e sperare che Facebook non apporti nuove modifiche che annullino ciò che hai specificato. Ci sono diversi strumenti che possono controllare automaticamente le impostazioni di Facebook e impostarle sull'opzione più privata, incluso lo strumento dei segnalibri del browser SaveFace e uno scanner della privacy di Facebook disponibile su ReclaimPrivacy.org.

Oppure puoi farlo da solo in una serie di passaggi. Innanzitutto, assicurati che l'impostazione predefinita per i diversi tipi di informazioni sulla tua pagina, in particolare Post by Me, non sia impostata sul valore predefinito di "tutti", il che significa che tutti su Internet. Fai clic sulla scheda Account in alto a destra nella pagina del tuo profilo e fai clic su Impostazioni privacy. Da lì è possibile impostare le informazioni in Informazioni personali e Post, nonché informazioni di contatto e amici, tag e connessioni a una gamma di opzioni da "tutti" a "solo me". È inoltre necessario impostare la privacy per ciascuno dei tuoi album fotografici, nella sezione Informazioni personali e Messaggi.

Sotto l'opzione Cerca puoi specificare chi può vedere i tuoi risultati di ricerca su Facebook e consentire o impedire ai motori di ricerca di visualizzare un'anteprima del tuo profilo Facebook. La sezione Applicazioni e siti web ti consente di controllare la quantità di informazioni che amici e applicazioni possono vedere e condividere. Qui puoi disattivare l'impostazione di Personalizzazione istantanea, che consente ai siti partner come Yelp e Pandora di fornire un'esperienza personalizzata quando visiti i loro siti in base alle tue attività su Facebook.

Per impedire agli annunci di condividere le tue informazioni puoi fare clic su Impostazioni account dalla scheda Account in alto a destra sulla tua pagina principale e fare clic sulla scheda Annunci di Facebook e passare a "Solo amici" di default su "nessuno". L'Huffington Post ha un video utile che illustra tutti questi passaggi.

E se vuoi solo fare una dichiarazione ma non lasciare il sito, puoi unirti al movimento di Facebook Protest ed evitare di accedere il 6 giugno.

Quali altri siti di social networking ci sono?

Wikipedia ha una lunga lista di potenziali alternative, ma nessuna è popolare come Facebook, che vanta 400 milioni di utenti attivi. Un social network è utile solo come il numero di amici o contatti rilevanti che ha e sarebbe difficile far spostare i tuoi amici in massa in un altro sito.

Una delle prossime promettenti opzioni è Diaspora, che si definisce "il social network open source open source, controllato personalmente e controllato personalmente" ed è stato avviato in risposta ai problemi di Facebook. I creatori stanno raccogliendo fondi per finire il sito e hanno raggiunto il punteggio di $ 100.000 il 13 maggio, ma non è chiaro quando sarà operativo.

Cosa dice Facebook di tutto questo?

I dirigenti della compagnia si rendono conto che c'è un contraccolpo e che hanno un problema di pubbliche relazioni nelle loro mani. Hanno tenuto un incontro a livello aziendale la scorsa settimana per placare le preoccupazioni del rango.

Un portavoce di Facebook ha detto che non potrebbe fornire un dirigente per discutere i problemi di privacy con CNET questa settimana. Tuttavia, Elliot Schrage, vicepresidente della politica pubblica di Facebook, ha risposto alle domande dei lettori sul sito The New York Times la scorsa settimana. "Chiaramente, abbiamo bisogno di ripensare al tempo del cambiamento e di come lo comunichiamo", ha detto. "Fidati di me, faremo meglio."

Alla domanda sul perché la compagnia non ponga il controllo nelle mani dei suoi utenti con una politica di opt-in, Schrage ha dichiarato: "Tutto è opt-in su Facebook.Partecipare al servizio è una scelta ... Si prega di non condividere se non ti senti a tuo agio. Detto questo, continueremo sicuramente a lavorare per migliorare la facilità e l'accesso ai controlli per rendere più persone più a loro agio ".

Cosa dice il governo?

Finora, non ci sono state udienze del Congresso o grida di battaglia da Washington, DC, ma ci sono state alcune denunce presentate. Più di una dozzina di gruppi privati ​​e di consumatori si sono lamentati della Federal Trade Commission su Facebook alla fine dell'anno scorso. E più recentemente, il senatore Charles Schumer di New York ha chiesto all'agenzia di interrogare Facebook sulle sue pratiche sulla privacy.

Qual è il problema, comunque?

Questo sito interattivo intitolato "L'evoluzione della privacy su Facebook" mostra visivamente esattamente come le modifiche apportate al sito alle impostazioni sulla privacy nel tempo hanno interferito con la privacy degli utenti, rivelando più dati a un numero sempre maggiore di persone.

Facebook sta ovviamente prendendo una decisione commerciale per esporre più contenuti membri che possono essere monetizzati. I navigatori del Web sono abituati a gestire il compromesso tra privacy e profitto, ma ciò che li infastidisce è che con ogni modifica gli utenti devono tornare indietro e ripetere le loro impostazioni o rischiare di avere foto, informazioni di contatto e altri dati esposti al pubblico che vogliono vedere solo gli amici.

Ted Weinstein, un agente letterario con sede a San Francisco, ha detto di essere infastidito dal fatto che Facebook continui a cambiare le regole sulla privacy e che abbia rimosso quasi tutto dal suo profilo un po 'alla volta. Ma è riluttante a tagliare completamente i legami con tutti i suoi contatti sul sito.

"Non voglio buttare via i collegamenti di questo tipo (Facebook), quindi ho rimosso il materiale che non mi sento a mio agio con tutti quelli con cui ho mai avuto accesso", ha affermato in un'intervista. "Non ho fiducia che Facebook non apporterà modifiche che rendono irrilevanti le mie impostazioni precedenti."

Altri ne hanno abbastanza.

Venerdì alle 13 il blogger di PDT e l'imprenditore del serial Web Jason Calacanis taglieranno il collegamento di Facebook ai suoi 5.000 amici sul sito eliminando il suo account in diretta su Internet.

"In poche parole, non mi fido più di Facebook o Mark Zuckerberg con le mie informazioni", ha scritto Calacanis nella sua newsletter questa settimana annunciando i suoi piani di trasmettere la sua protesta su UStream. "Inoltre, Facebook è diventato una perdita di tempo per me."

 

Lascia Il Tuo Commento